Wednesday, May 25, 2005

Ultimate Wiktionary e OmegaT

Sto appena traducendo l'interfaccia utente di OmegaT in tedesco - negli ultimi giorni c'erano tante idee su OmegaT e Ultimate Wiktionary, tante coincidenze ... devo proprio scriverne.

Martin Wunderlich, un membro del gruppo di OmegaT che questa volta localizzerà insieme a me la versione tedesca (grazie!!!) è presso l'università di Limerick in Irlanda (anche questa una coincidenza - tempo fa ho scritto qualche cosina per la loro revista sulla localizzazione). Lui ha l'immagine di un gigantesco database, una Translation Memory disponibile per tutti e un Glossario disponibile per tutti integrando l'accesso a questi dati in un CAT Open Source del tipo OmegaT. Ultimate Wiktionary avrà la possibilità di esportare dati in formato tbx ovvero farli accessibili tramite rss feed. Se si avrebbe poi la TM gigante a disposizione in formato TBX sarebbe tutto davvero ottimo.

Poi parlando con Gerard Meijssen, con il quale stiamo creando Ultimate Wiktionary, ovvero lui si occupa del lato tecnico e di coordinare un po' tutto, mentre io faccio di più lavori nel retro, siamo arrivati alla conclusione che non sarebbe poi tanto difficile avere un accesso diretto da OmegaT all'Ultimate Wiktionary - cioè di vedere i dati in tempo reale - di vedere se le voci sono state verificate, cercare terminologia dall'interno di OmegaT. E avere comunque anche la possibilità di scaricare i dati sul proprio computer quando si deve lavorare offline.

Poi ieri è stato da Kennisnet, quelli che hanno pagato i 5000 Eur per programmare l'Ultimate Wiktionary, per trovare un modo di collegare http://commons.wikimedia.org localizzando i contenuti e cioè traducendo le categorie e le parole chiavi per la ricerca in tante lingue - combinando logicamente tutto con l'Ultimate Wiktionary.

Parlando con delle persone lì ha trovato anche uno che utilizza OmegaT :-) quindi di nuovo si incontra tutto.

Con un po' di immaginazione le potenzialità sono enormi ...

E tutto andrà proprio nella direzione giusta ...

Non so perché, ma quando ho visto per la prima volta OmegaT - e quando Marc Prior mi ha parlato sul "com'è nato il progetto e perché si chiama OmegaT" ho sentito che era "quella cosa" da seguire anche se nel frattempo ho lavorato (e per certi progetti tuttora lavoro) con DéjàVu.

Sono curiosa delle vostre opinioni - potete aggiungere una nota qui.

Ciao, Sabine
Post a Comment